Banca guardaroba e banca holding finanziaria

Secondo Keynes ci sono due tipi di banche che ricordo nel nostro ordinamento giuridico sono degli enti di diritto pubblico, una è quella di tipo “guardaroba” è un secondo tipo che possiamo definire “holding finanziaria”. La banca guardaroba funziona pressapoco così: chi risparmia può decidere di non conservare i propri soldi sotto la mattonella e metterli in una banca che naturalmente si fa pagare per questo tipo di servizio, quindi ogni anno che passa ritroveremo depositato in banca il nostro ammontare meno il costo del servizio. Nel secondo tipo di banca invece le ce cambiano. In pratica quando si fa un deposito in realtà a pagarci è la stessa banca, con un tasso d’interesse che può variare a seconda delle modalità del deposito che può essere vincolato, di un certo rilievo e via dicendo. Ebbene dopo un anno non ritroveremo solo la somma depositata ma anche un di più che va sotto il nome di tasso d’interesse che in pratica è il costo che la banca ci riconosce per avergli dato i nostri soldi in prestito. Si in prestito, perché in questo secondo tipo di banca i soldi depositati, immaginiamo 10000 € si aggiunge un tasso d’interesse a favore del depositante immaginiamo del 0.1%. che verrà riconosciuto solo dopo che la baca ha prestato quei 10000 € a qualcuno a un tasso di interesse di 1,25-1,75 se non del 2%. Morale della favola e come se voi conservate 100 € nelle mani di vostro fratello, lui vi dice non me lo chiedere entro un mese, lo ripresta q qualcuno facendosi dare una percentuale d’interesse. e dopo un mese vi riconosce una minima parte di quell’interesse che ha guadagnato. In pratica le banche attuali si comportano tutte come le banche del secondo tipo. Oggi giorno non esiste più la Banca d’Italia come ente di diritto pubblico (che di fatto non lo è mai stato) autonoma, ma esiste la banca centrale europea (Bce) che dal fondo monetario internazionale si fa dire quanta moneta deve girare. Ora stampando moneta si genera debito e de quindi a sfavore della Bce stampare soldi. L’italia che non ha molte ricchezze richiede sempre soldi perché è stratta dal vinco di bilancio che detto fra noi è una follia e dal fatto che ha pochi biglietti a disposizione perché le persone possano avviare consumi. Le banche quindi non sono agevolate nel dare mutui, inoltre il lavoro è sempre più precario e quindi non offre garanzie alle banche e inoltre comportandosi come holding non sono sospinte dal desiderio di prestare se non a un certo guadagno. I lavoratori con il loro lavoro finanziano chi va contro i loro interessi. Il fondo monetario internazionale insieme alla Bce stanno uccidendo un’intera generazione di giovani, quelli nati tra il 1980 al 1995, quindici anni dove se sei nato in quel lasso di tempo devi o avere un potentato alle spalle o vedere se la dea bendata ti ha baciato. Altro che onestà e moralismi vari, qua si tratta di sopravvivenza.  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: