Aspettando il divenir desti

Dopo un po’ di tempo eccomi.
Non mi sento di buon umore in questi ultimi giorni, devo dire che sono molto deluso un po’ da tutti e da tutto. Mi spiace che la mia generazione sia caduta così in basso da non vedere altro che al consumismo, ormai non si fa altro che dar appagamento ai propri bisogni (da tossicodipendenti del consumismo) di carattere edonistici. Questo ci ha trasformato in animali, egoisti e senza scrupoli, privi di morale e disposti a tutto pur di raggiungere il proprio scopo. Lo scopo che maggiormente attira oggi è il danaro che è potere, come diceva Adler. Ormai non ci commuoviamo più per le cose serie, l’amore non è vero amore, ma solo possibilità di avere un rapporto stabile nella migliore delle ipotesi, se non ci si trova bene subito si divorzia, bei tempi quando le cose rotte si cercava di aggiustarle, ormai siamo entrati in un laccio che ci stringe sempre più il collo. Siamo tutti diventati persone che ormai non discernono più cos’è il bene e cos’è il male. Tutti pronti a sfornare ricette di vita, quando poi la loro fa schifo. Tutti subito pronti a condannare e giudicare. In questi anni ho visto tante ingiustizie e diseguaglianze. Io non sono nessuno, quel poco che ho me lo sono super sudato e la cosa triste e che molto probabilmente non ci sarà riconosciuto niente. Ormai va avanti l’utilitarismo più oggettivo possibile. Per quanto mi riguarda credo di poter affermare con assoluta certezza che noi essere umani ci stiamo sempre più portante all’autodistruzione. Altro che progresso, ma secondo voi è progresso una società che ancora non assicura una casa a tutti? Cioè o lavori o muori di fame? Ma Queste cose dovrebbero essere garantite a tutti, extra sistema economico (che detto fra noi è una fregatura colossale). Come è possibile, anche solo concettualmente, accettare che milioni di persone muoiono di fame mentre ci sono persone che da sole potrebbero comprare uno stato africano intero!?!? Come è possibile rimanere impassibili dinanzi a tutto ciò? Il sistema sociale attuale basato su un capitalismo mascherato da liberismo più acuto ed infame com’è che lo accettiamo adeguandoci senza batter ciglio? Come è possibile che in Italia tutto è gestito in “malaffare” ? Com’è che accettiamo che ormai non possiamo più farci una famiglia? Altro che Italia in decrescita demografica, questi vogliono la nostra estinzione che prima avveniva con le guerre e genocidi ma oggi per controllare la popolazione ci inducono a non fare figli, a preferirne pochi la dove possiamo per avere più risorse economiche da destinare al nostro essere egoisti. Svegliatevi! La vita non è questa che ci impone la nostra attuale società che siamo costretti a subire, altro che libertà!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: